Accessibilità

Bookcrossing

Bookcrossing
Anche a Frassinoro è possibile “liberare i libri”! Bookcrossing significa condivisione di libri, significa leggere un libro e poi decidere di abbandonarlo, per permettere ad altri di leggerlo, di provare emozioni.

Se l'idea di abbandonare in giro un libro ti sembra strana, per un "bookcrossaro" il libro è il mezzo per trasmettere un'emozione e questa non smette di esistere quando il libro non c'è più...


Con BookCrossing (letteralmente "libro di passaggio", noto anche come BC, giralibri, liberalibri, Libri liberi, Libri in libertà) l'idea di base è quella di "liberare" i libri nei posti più disparati, ovunque si preferisca, affinché possano essere ritrovati e quindi letti da altri, che eventualmente potranno commentarli e altrettanto eventualmente farli proseguire nel loro viaggio.

 

Nel "web" ogni libro abbandonato - identificato da un codice unico ed inserito in uno specifico elenco - può essere seguito nel suo viaggio e nel suo incrociarsi con i lettori. Chi ha familiarità con internet può anche iscriversi alla comunità dei "bookcrossari" su http://www.bookcrossing-italy.com


Il Bookcrossing è nato nel 2001 negli Stati Uniti da un'idea di Ron e Kaori Hornbaker che, prendendo spunto da alcuni sistemi di tracciamento in rete, lanciarono il sito www.bookcrossing.com per lo scambio libero dei libri. Il "gioco" si è rapidamente diffuso anche in Italia grazie alla trasmissione "Fahrenheit" di Radio 3.


Molte biblioteche hanno deciso di adottare il progetto, mettendo a disposizione un posto nel propri locali per i "libri in cammino"... quindi... anche la Biblioteca di Frassinoro invita i lettori a condividere, liberare e far camminare i libri!


Libera anche tu un libro! Fruga nei cassetti e negli scaffali di casa tua, scegli un libro e portalo alla biblioteca di Frassinoro ...qualcuno si occuperà di "liberare" il tuo libro dopo averlo etichettato e tu potrai scegliere un nuovo libro per leggerlo ... un solo obbligo: ti dovrai impegnare a rimettere "in cammino" il libro preso, una volta letto!


Un'ultima cosa: se vuoi, potrai lasciare su un apposito quaderno un pensiero, una riflessione, un disegno, insomma qualsiasi cosa sulla tua esperienza di lettore o sul libro che hai donato o che hai letto, affinché rimanga una traccia ...